Interpellanze - Caltanissetta 5 stelle

Vai ai contenuti

Menu principale:

I nostri lavori
COMUNE DI CALTANISSETTA
[image:image-0]
Interpellanza
con richiesta di risposta scritta


Richiesta di chiarimenti sulla mancata riduzione e regolamentazione del numero delle sedute di commissioni permanenti e sella riduzione dei gettoni di presenza per i consiglieri comunali.

Al Sindaco di Caltanissetta Dott. Giovanni Ruvolo
al Presidente del Consiglio Comunale Dott.ssa Leyla Montagnino
Ai componenti della Giunta Comunale

Il sottoscritto Giovanni Magrì del Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle
PREMESSO:

che la Legge Regionale 26 giugno 2015, n. 11, recante “Disposizioni in materia di composizione dei consigli e delle giunte comunali, di status degli amministratori locali e di consigli circoscrizionali”, ha disposto all'articolo 2, comma 1 che “a decorrere dal primo rinnovo dei consigli comunali successivo alla data di entrata in vigore della presente legge, la misura massima delle indennità di funzione di cui all’articolo 19 della legge regionale 23 dicembre 2000, n. 30 e successive modifiche ed integrazioni è determinata ai sensi delle disposizioni del Regolamento adottato con decreto del Ministro dell’Interno del 4 aprile 2000, n. 119 e successive modifiche ed integrazioni e delle tabelle allegate, di cui all’articolo 82, comma 8, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni”;
che con la Legge Regionale 7 maggio 2015, n. 9, recante “Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2015. Legge di stabilità regionale", le dotazioni finanziarie delle assegnazioni ai Comuni per l'annualità 2015 sono state fissate in 357.700 migliaia di euro, con una decurtazione rispetto all'anno 2014 di circa 17 milioni di euro;
CONSIDERATO:

che sarebbe opportuno attuare le riduzioni dei gettoni di presenza di cui sopra già dall’anno in corso, a prescindere dalla successiva entrata in vigore delle riduzioni stesse a decorrere dal primo rinnovo del Consiglio Comunale, onde evitare, stante la suddetta riduzione dei trasferimenti da parte della Regione, di dover tagliare altre voci di bilancio, con conseguenziale riduzione dei servizi a danno dei Cittadini;

che il numero abnorme di sedute di commissioni consiliari permanenti influisce sulle spese di codesta amministrazione;

che il regolamento per l’istituzione e il funzionamento delle commissioni consiliari non prevede un numero minimo e massimo di sedute;

che il regolamento per l’istituzione e il funzionamento delle commissioni consiliari non prevede una durata minima e massima delle sedute;
SI INTERPELLA LA S.V.
AL FINE DI CONOSCERE

- se Codesta Amministrazione intende ridurre il gettone di presenza dei consiglieri comunali, con effetto immediato, adeguandoli alla Legge Regionale 26 giugno 2015, n. 11, recante “Disposizioni in materia di composizione dei consigli e delle giunte comunali, di status degli amministratori locali e di consigli circoscrizionali” che richiama le disposizioni del Regolamento adottato con decreto del Ministro dell’Interno del 4 aprile 2000, n. 119 e successive modifiche ed integrazioni e alle tabelle allegate, di cui all’articolo 82, comma 8, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni;

- se Codesta Amministrazione intende modificare il regolamento per l’istituzione e il funzionamento delle commissioni consiliari al fine di ridurre il numero di sedute e conseguentemente trarne un risparmio economico per il bilancio Comunale;



Consigliere Giovanni Magrì


COMUNE DI CALTANISSETTA
[image:image-0]
Interpellanza
con richiesta di risposta scritta


RICHIESTA DI CHIARIMENTI IN MERITO LA RIDUZIONE DELLE INDENNITA' DI FUNZIONE PER GLI AMMINISTRATORI LOCALI

Al Sindaco di Caltanissetta Dott. Giovanni Ruvolo
al Presidente del Consiglio Comunale Dott.ssa Leyla Montagnino
Ai componenti della Giunta Comunale

Il sottoscritto Giovanni Magrì del Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle
PREMESSO:

che con la Legge Regionale 7 maggio 2015, n. 9, recante “Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2015. Legge di stabilità regionale", le dotazioni finanziarie delle assegnazioni ai Comuni per l'annualità 2015 sono state fissate in 357.700 migliaia di euro, con una decurtazione rispetto all'anno 2014 di circa 17 milioni di euro;
che la Legge Regionale 26 giugno 2015, n. 11, recante “Disposizioni in materia di composizione dei consigli e delle giunte comunali, di status degli amministratori locali e di consigli circoscrizionali”, ha disposto all'articolo 2, comma 1 che “a decorrere dal primo rinnovo dei consigli comunali successivo alla data di entrata in vigore della presente legge, la misura massima delle indennità di funzione di cui all’articolo 19 della legge regionale 23 dicembre 2000, n. 30 e successive modifiche ed integrazioni è determinata ai sensi delle disposizioni del Regolamento adottato con decreto del Ministro dell’Interno del 4 aprile 2000, n. 119 e successive modifiche ed integrazioni e delle tabelle allegate, di cui all’articolo 82, comma 8, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni”;
che, pertanto, l'introdotta modifica normativa comporterà una rideterminazione in ribasso delle indennità di funzione dei consiglieri comunali solamente a decorrere dalle consultazioni amministrative successive all'entrata in vigore della norma stessa, con un chiaro intento di differire gli effetti economici della manovra;

CONSIDERATO:
che la riduzione dei trasferimenti finanziari dalla Regione Siciliana ai Comuni comporterà per l'anno in corso il taglio di voci di bilancio, con conseguenziale riduzione dei servizi offerti ai cittadini;
che sarebbe opportuno e manifestazione di buon senso per l'amministrazione comunale di Caltanissetta intervenire nel rispetto del dettato normativo di cui all'articolo 2 della Legge Regionale 26 giugno 2015, n. 11, fin dall'esercizio in corso, al fine di conseguire un risparmio di spesa per le casse comunali e conseguenzialmente avere delle risorse, seppur minime, da poter investire per le esigenze della collettività;
SI INTERPELLA LA S.V.
AL FINE DI CONOSCERE

- se Codesta Amministrazione intende approvare, con estrema urgenza ed effetto immediato, la riduzione delle indennità di funzione del Sindaco e degli Assessori Comunali, secondo quanto disposto dalla Legge Regionale 26 giugno 2015, n. 11, recante “Disposizioni in materia di composizione dei consigli e delle giunte comunali, di status degli amministratori locali e di consigli circoscrizionali”.

Consigliere Giovanni Magrì


Torna ai contenuti | Torna al menu